MESSINA

Torre Faro, pronto il piano viabilità

Si parte il 15 giugno

Torre Faro, pronto il piano viabilità

Torre Faro, si riparte. Il piano mobilità per cercare di rendere più vivibile una delle zone delle zone più frequentate e apprezzate dai messinesi riparte per il terzo anno consecutivo. Il canovaccio è sempre lo stesso ma con alcune variabili da valutare prima che la stagione entri nel vivo.
Il maxi parcheggio di torri Morandi aprirà il 15 giugno e chiuderà il 3 settembre. In concomitanza scatterà la zona blu a pagamento in tutte le vie limitrofe alla cosidetta Punta. Costo orario alto, due euro, sorveglianza continuativa degli ausiliari e tutto il traffico dirottato verso il posteggio nella zona delle Torri Morandi dove ci sono centinaia di posti gratuiti a disposizione.
Ci saranno anche i bus navetta dell'Atm che faranno la spola dal parcheggio sino alle spiagge della zona. Questo servizio sarà a pagamento ma con due euro potranno salire a bordo tutti i componenti del mezzo posteggiato.
Ovviamente i residenti avranno dei pass a disposizione per poter posteggiare negli stalli blu senza pagare il gratta e sosta.
Contestualmente all'apertura del Torre Morandi potrebbe essere presa la decisione di rivedere anche la viabilità nella piazza di Torre Faro. Sono arrivate diverse proposte per la pedonalizzazione fino alla via Pozzo Giudeo, e l'amministrazione valuterà gli orari di questa probabile nuova mini isola. Resta però, anche quest'anno la delusione per la mancata rifunzionalizzazione dello spazio ex Seaflight e dello spiazzo in terra battuta del cosidetto Lanternino. Sarà off limits per le auto ma resta un'area preziosa e che merita – come ricordato dal consigliere della Sesta Giuseppe Sanò- un uso più adeguato allo spettacolo che si gode da lì.
Quasi contemporaneamente alla nuova viabilità di Torre Faro scatterà il servizio del bus notturno che alleggerirà il traffico di auto. Atm lo farà partire il primo luglio e durerà sino al 2 settembre. Sei gli autobus destinati alla zona nord e uno a sud.
Anche di questo si parlerà nella conferenza stampa di Atm il primo giugno, L'ultima del direttore generale Giovanni Foti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi