Messina

Gambizzato al Villaggio Matteotti

Ferito con due colpi di pistola un quarantottenne, davanti alla farmacia all’Annunziata. A pochi passi dal commissariato. Il sicario ha aspettato che l’uomo scendesse da casa, poco dopo le 23, per gettare i rifiuti nel cassonetto

Una gambizzazione feroce, a quanto pare effettuata da distanza ravvicinata, di cui è stato vittima un quarantottenne residente al villaggio Matteotti.

Erano da poco trascorse le 23 quando S. M. R., che era sceso in strada per buttare la spazzatura, di fronte alla farmacia Pandolfo, all’incrocio tra le vie Del Fante ed Epifanio Abate, è stato ferito alle gambe da due colpi di pistola a tamburo che lo hanno attinto, rispettivamente, alla coscia sinistra e alla caviglia destra. Ad esploderli e ad agire sarebbe stato un solo uomo, non è chiaro se travisato o a volto scoperto, il quale poi è montato a bordo di una moto ed è fuggito verso la parte a monte del viale Annunziata. Il ferito è stato soccorso rapidamente da un’ambulanza del 118 che lo ha trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Papardo dove si trova ricoverato per ferite giudicate guaribili in una trentina di giorni. Fortunatamente i proiettili non hanno attinto organi vitali o vasi sanguigni.

L'articolo completo potete leggerlo nell'edizione cartacea

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi