MESSINA

Ripresi lavori nel torrente S.Filippo

Per il completamento delle briglie. Successivamente verranno completati le opere sulla strada arginale che dovrebbe riaprire prima del concerto di luglio di Tiziano Ferro. Sopralluogo anche da parte della ditta che si aggiudicata i lavori per sistemare la rampa in salita dell'autostrada

Ripresi lavori nel torrente S.Filippo

Da qualche giorno gli operai della ditta Amata di Sant'agata di Militello, dopo l'approvazione della variante, hanno ripreso i lavori per completare l'opera con la costruzione nel greto del torrente S.Filippo di un'altra briglia, l'ultima anche se a monte le più vecchie mostrano clamorosamente i segni del tempo. La prima parte, un appalto da 480mila euro, era stata conclusa in tempi record con la costruzione di sei nuove briglie nel torrente e del muro d'argine crollato dieci anni fa. Entro la prossima settimana anche i nuovi lavori dovrebbero essere ultimati, poi toccherà alla strada di collegamento che dovrà essere asfaltata. Questa arteria sarà fondamentale in vista dell'atteso concerto estivo di Tiziano Ferro previsto allo stadio Franco Scoglio il prossimo 8 luglio. L'accesso diretto tra il polo sportivo e la Via Adolfo Celi eviterà ai mezzi di attraversare il villaggio Cep. Per il via libera definitivo servirà il collaudo che sarà effettuato subito dopo il completamento delle opere. Ma oggi nel greto del S.Filippo erano presenti anche i rappresentanti della Tirrenia appalti di Barcellona Pozzo di Gotto, la ditta che si è aggiudicata la gara per sistemare la rampa in salita dello svincolo. La ricostruzione dell'argine sinistro del torrente consentirà l'eliminazione del by pass che regola la viabilità, in questo momento non troppo sicura per via della mancanza di adeguata segnalazione al centro della carreggiata che crea notevoli problemi alla sicurezza. In questo caso come comunicato con una nota ufficiale, dall'assessore ai lavori pubblici Sergio De Cola la spesa complessiva sarà di poco inferiore ai 342 mila euro. I lavori, che dovrebbero cominciare in estate, saranno fondamentali per evitare che le infiltrazioni d'acqua possano causare altri problemi in futuro ma anche per ridare piena efficienza e funzionalità allo svincolo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi