CALCIO

Messina, per Lucarelli ultimo tentativo

Giovedì prossimo la società proverà a convincere il tecnico a prolungare la sua esperienza in riva allo Stretto. Il tecnico livornese, però, vuole essere rassicurato sul fatto che la squadra sia in grado, in un progetto ambizioso anche ad ampio raggio, di essere maggiormente competitiva rispetto alla difficile scorsa stagione

Messina e Lucarelli verso la separazione

Difficile fare previsioni su come andrà a finire quello che, probabilmente, sarà l'ultimo incontro tra le parti. Il Messina vuole Lucarelli e Lucarelli vuole il Messina ma a certe condizioni che dipendono soprattutto dal budget e dagli obiettivi perché il tecnico livornese vuole essere rassicurato sul fatto che la squadra sia in grado, in un progetto ambizioso anche ad ampio raggio, di essere maggiormente competitiva rispetto alla difficile scorsa stagione. Giovedì l'incontro decisivo con l'allenatore entrato nel cuore dei tifosi giallorossi perché capace di creare, come pochi sono riusciti, empatia con l'ambiente dopo otto mesi vissuti intensamente.
E per il grande rispetto verso la piazza, Lucarelli ha congelato tutte le altre trattative, perché deciderà, come peraltro ha sempre fatto nel corso della sua carriera, da uomo libero come ama definirsi. Alla finestra tanti club di Legapro, qualcuno di grande blasone, e di serie B.
Indubbiamente la conferma di Lucarelli sarebbe un gran colpo per il Messina che, tra tante difficoltà, sta cercando di mettere a posto tutti i tasselli in vista del prossimo campionato. In agenda anche il Celeste, con la giunta che, attraverso un atto, dovrebbe esprimere un parere ufficiale prima che la pratica passi alle commissioni sport e patrimonio per la stesura definitiva. Strettamente connessa all'impianto, c'è anche la nuova campagna abbonamenti che dovrebbe essere presentata ufficialmente a giorni. Contestualmente la società sta cercando di coinvolgere quanti più soggetti nel nuovo progetto. Dopo l'adesione di qualche pezzo grosso della provincia nebroidea, sono in programma contatti con diversi imprenditori, molti dei quali potrebbero aderire alle proposte del gruppo guidato da Franco Proto. Tutti insieme per difendere il patrimonio della Legapro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi