Il progetto

G7, a Taormina l’asfalto diventerà colorato

Lungo il viale che conduce al Teatro Greco

G7, a Taormina l’asfalto diventerà colorato

TAORMINA

Sono iniziate ieri le attività di collocazione del “tappetino” che caratterizzerà il nuovo look della via Teatro Greco. Si tratta della nuova pavimentazione che interessa anche piazza Vittorio Emanuele, in una zona che sta per essere trasformata attraverso la collocazione di un apposito nuovo manto.

«Il tappetino stradale è stato realizzato attraverso un conglomerato bituminoso senza asfaltemi, che consentirà una pavimentazione colorata. Questo effetto cromatico, scaturisce dall’utilizzo della roccia calcarea estratta dal territorio siciliano, che ora viene per la prima volta utilizzata nell’Isola», ha spiegato ieri il commissario straordinario al G7, il prefetto Riccardo Carpino.

«La scelta di questo materiale è stata condivisa nella Conferenza dei servizi all’unanimità, nell’ambito di 6 provini». A valutare i provini e compiere la scelta sono stati, di comune accordo, il sovrintendente ai Beni culturali ed ambientali di Messina, Orazio Micali, il sindaco di Taormina Eligio Giardina, il progettista, l’ingegnere Gaetano Bosurgi dell’Università di Messina, e il commissario Carpino. «Questa soluzione spero possa essere condivisa da tutti i cittadini di Taormina, nell’obiettivo di rendere più bella la storica strada di accesso al Teatro greco», ha aggiunto Carpino.

La riapertura della via Teatro Greco è adesso imminente e avverrà già nelle prossime ore. Il tappetino deasfaltenizzato in via di collocazione darà un “volto” diverso alla centralissima arteria che porta al Teatro Antico, dove la sera del 26 maggio si svolgerà il concerto dell’Orchestra del Teatro della Scala di Milano, alla presenza dei sette capi di Stato e di Governo più potenti del pianeta. Ad assistere allo spettacolo ci saranno anche i 1500 invitati delle 20 delegazioni di cui si comporrà il G7 di Taormina.

Ieri il commissario Carpino ha effettuato un sopralluogo per constatare di presenza lo stato dei lavori, la qualità del materiale in fase di installazione sul manto e contestualmente anche la rapidità con cui stanno procedendo le opere di un cantiere, previsto nel breve arco di 72 ore.

Con la via d’accesso off-limits, il Parco archeologico di Naxos ha informato i turisti e i visitatori del Teatro Antico che per visitare il sito si può attraversare il sito immersi nella vegetazione mediterranea del paesaggio archeologico, lungo un percorso che si snoda su 200 metri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Ecco i sei che progettavano un’altra Capaci

Ecco i sei che progettavano un’altra Capaci

di Francesco Celi - Leonardo Orlando

Tre arresti per una vendetta

Tre arresti per una vendetta

di Rosario Pasciuto