Primarie Pd

A Messina Renzi fa il vuoto con il 61,7 %, Orlando si ferma al 27,9

Nella provincia peloritana, si sono recati al voto 15.550 cittadini. Nel 2013, invece, il dato finale dei partecipanti si era attestato a quota 16.044

A Messina Renzi fa il vuoto con il 61,7 %, Orlando si ferma al 27,9

Si sono concluse le primarie per l’elezione del segretario e dell’Assemblea nazionale del Pd. Nella provincia peloritana, si sono recati al voto 15.550 cittadini. Nel 2013, invece, il dato finale dei partecipanti si era attestato a quota 16.044.

I dati definitivi provinciali non ufficiali vedono Orlando totalizzare 2.863 preferenze (pari al 18.5% dei consensi), Emiliano, 3.934 voti corrispondenti al 25.5% e l’ex premier Renzi prevalere nettamente con 8.653, ovvero con il 56% dell’approvazione. In città, invece, le mozioni si sono attestate sui seguenti risultati attestanti un divario ancora più netto: Orlando avrebbe conseguito il 27.9%, Emiliano raggiunto circa il 10.5%, mentre Matteo Renzi avrebbe letteralmente sbancato con una percentuale del 61.7%

Intanto, in Sicilia, il seggio unico centrale sta procedendo alla visione dei verbali ed al consolidamento del dato ufficiale. «È un grande successo: le primarie del Pd in Sicilia hanno visto la partecipazione di oltre 100 mila persone». A dichiararlo è Fausto Raciti, segretario regionale del Partito democratico.

«Un dato – aggiunge – che ha totalmente smentito le previsioni che hanno caratterizzato il dibattito sul paventato flop delle primarie. Il popolo del Pd ha risposto, e si è riconosciuto nel passaggio identitario del partito, come dimostra l’intensa partecipazione. Un grazie – conclude Raciti – va alle migliaia di militanti che in questi giorni si sono dati da fare per permettere questo successo e a tutti i cittadini che hanno fatto la fila per scegliere la guida del partito».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi