messina

Incendio nell'impianto di Pace

Il fuoco nella zona del vecchio impianto di selezione della differenziata. Il messaggio dell'assessore Ialacqua

Incendio nell'impianto di Pace

Sul posto i vigili del fuoco. Si tratta dell'area dove viene stoccato in particolar modo il cartone, prima che venga pressato,imballato e spedito per il riciclo. L'impianto è quello in funzione da una decina di anni a poche decine di metri da quello nuovo che ha iniziato a funzionare, pur se non a regime, da un paio di settimane.

L'incendio propagandosi dall'interno dell'inceneritore all'esterno, ha mandato a fuoco anche materiale plastico e mezzi e auto di servizio di Messinambiente che gestisce la struttura.

"Non riesco a dare una spiegazione sulle origini dell'incendio - ha detto il commissario liquidatore Giovanni Calabrò - escluderei un problema all'impianto elettrico. Il paradosso è che abbiamo una struttura moderna e sicura a due passi da qui. Servirebbe un'ordinanza per cercare avviare immediatamente a regime il nuovo impianto".

La gestione della raccolta differenziata è di MessinAmbiente.I l nuovo impianto di selezione della frazione secca è invece gestito da Ato 3. Da dicembre sono arrivate le autorizzazioni amministrative all'apertura, da qualche settimana è stato messo in funzione, ma finora, fanno sapere dall'Ambito Territoriale, sono arrivate solo lattine. 

Sul posto anche il nucleo dei vigili del fuoco che si deve occupare di classificare la tossicità delle emissioni dovute alla combustione di carta e plastica.

A Pace anche l'assessore all'Ambiente Daniele Ialacqua. "Bisogna accertare al più presto cosa sia accaduto. In dieci anni non è mai successo nulla. C'è qualcosa di anomalo e l'impianto di video sorveglianza ci aiuterà a capire la dinamica".

Nel tardo pomeriggio, Ialacqua ha anche diffuso un comunicato: "In attesa che si completino gli accertamenti che ARPA sta effettuando sul territorio per valutare l'impatto sull'ambiente dell'incendio sviluppatosi nell'area dell'ex inceneritore di Pace, si invitano i cittadini che possiedono coltivazioni Ortive interessate dalla nube sprigionatasi dell'incendio di assumere delle normali precauzioni prima del consumo dei prodotti quali ad esempio il lavaggio accurato delle verdure a foglia larga e della frutta che andrebbe sbucciata prima del consumo". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi