messina

Genio Civile, scattano le verifiche sismiche

Nella ricorrenza dell'ottavo anno del terremoto dell'Aquila, il genio civile di Messina ha presentato una serie di indirizzi applicativi per obbligare gli enti proprietari di strutture ritenute strategiche a effettuare al verifica sismica degli edifici.

Variante al Prg, via  libera dal Genio civile

L'obbligo delle verifiche sismiche delle strutture strategiche del territorio, inteso come tutto il Paese, doveva essere osservato entro il 2012.  In città però non tutti gli edifici o costruzioni ritenuti essenziali anche nella gestione post terremoto hanno avuto questo tipo di analisi, negli ultimi anni.
Ebbene, adesso, quella verifiche tecniche dei livelli di sicurezza sismica diverranno obbligatorie, nel momento in cui l'ente proprietario dovesse presentare progetti per la riparazione, miglioramento o adeguamento del rischio sismico per costruzioni esistenti e per i quali deve essere conseguita la autorizzazione inizio lavori.
Lo stesso obbligo di verifica sismica, non vale solo quando interviene la necessità di interventi sulle strutture strategiche.
Ma soprattutto varrà quando, per esempio, il Comune di Messina dovrà presentare il piano regolatore generale. A quel punto ognuna di quelle strutture dovrà essere già stata verificata sismicamente con un impegno in ordine di tempo e finanziario che sarà assai significativo.
Per l'attuale variante cosidetta “Salvacolline”, invece, il capo del Genio Civile Leonardo Santoro ha chiesto solo di conoscere la posizione, in quell'ambito, di eventuali strutture strategiche e se hanno una incidenza sulla variante.
Gli edifici strategici o rilevanti in città sono circa 700- ha detto Santoro- e al 2007 le verifiche sismiche erano state solo 20.
Dieci anni dopo è difficile immaginare uno scenario molto diverso alla luce del dato emerso qualche giorno fa in commissione consiliare. Solo due scuole su 112 hanno questo tipo di documentazione.
Ma quali sono le strutture che per legge- pur se non è prevista sanzione per l'inosservanza - dovrebbero essere verificate sismicamente dai proprietari?
Con un video che ha ricordato che oggi ricorre l'ottavo anniversario del terremoto dell'Aquila, Santoro, di quelle costruzioni strategiche ha voluto far vedere in che condizioni si trovassero dopo il sisma: sono Prefettura, Ospedali, municipi, caserme, ponti, viadotti, porti. E poi ci sono gli edifici con finalità rilevanti e quindi scuole, raffinerie, chiese, musei. Tutti questi dovrebbero avere una verifica sismica. Ma solo poche ce l'hanno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi