messina

Travolta da un ubriaco

3.3 grammi per litro, un tasso alcolemico da guinness dei primati. E' quello che è stato riscontrato sul 40enne che ieri sera, alla guida di una Panda, peraltro sprovvista di assicurazione, ha centrato in pieno una donna che a Camaro stava attraversando a piedi la via Comunale. La 45enne è in prognosi riservata al Policlinico. L'uomo, per adesso, è stato denunciato a piede libero.

Travolta da un ubriaco

La storia si ripete sulle strade di Messina, e questa volta i contorni sono ancora più complessi rispetto agli incidenti che si sono verificati negli ultimi 12 mesi. C'è una donna di 45 anni che lotta per la vita nella rianimazione del Policlinico, e c'è un caso di guida in stato di ebrezza senza precedenti. Almeno nella nostra città.

Il 40enne messinese che ieri sera era alla guida di una Fiat Panda che ha falciato la donna è stato riscontrato positivo all'alcool test con un tasso record di 3.3 grammi per litro. Quasi 7 volte del limite massimo consentito. E non è tutto. L'utilitaria che stava conducendo in via comunale a Camaro, direzione monte-mare, risulta sprovvista di copertura assicurativa già dal settembre del 2016 ed è intestata all'istituto di suore del divino zelo di Giardini Naxox.

Il mezzo che è stato sequestrato dalla Polizia Municipale che sta eseguendo le indagini, non risulta rubato. Solo dopo la convalida di sequestro del giudice, si potrà fare luce sul perché la Panda fosse nella disponibilità del 40enne. La donna si trova ricoverata in rianimazione al policlinico dove nella notte è stata sottoposta ad intervento chirurgico per le gravi ferite riportate.

Il bilancio poteva essere ancora più grave se il conducente dell'auto non fosse riuscito all'ultimo istante a schivare i 4 ragazzini che insieme con la donna erano appena scesi dall'auto parcheggiata proprio di fronte la loro abitazione. L'incidente si è registrato poco prima delle 21, nel controviale dell'asse di collegamento con la tangenziale. Immediati i soccorsi per la donna apparsa subito in condizioni gravissime. Sul posto gli agenti della sezione infortunistica che hanno lavorato fino alle 3 della notte per ricostruire la dinamica di un incidente le cui indagini sono destinate a continuare a lungo.

Il 40enne è stato per adesso denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza e lesioni personali gravissime. La sua posizione si aggraverebbe, e non di poco, se malauguratamente la donna non dovesse farcela.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi