Messina

Il Gazometro come un dormitorio

Blitz della polizia municipale nell'area di viale della Libertà. Diversi gli extracomunitari che avevano stabilito qui la loro residenza. Intervento di Messinambiente per la bonifica

Il Gazometro come un dormitorio

Era divenuto un dormitorio per alcuni extracomunitari che di giorno stazionano ai semafori della città. Sono originari dello Zambia, probabilmente allontanatisi dai centri di accoglienza della Sicilia per venire a mendicare in città evitando così di fare la spola tutti i giorni. Stamani l'intervento della Polizia municipale con in testa il comandante Calogero Ferlisi. Trovata una situazione sotto l'aspetto igienico-sanitario. Dormivano sotto la struttura di collegamento tra la cittadella fieristica e il Gazometro ma anche al'interno di vecchi furgoni. Bonificata l'area, affidati ad un'associazione i cani che si trovavano all'interno. Due degli extracomunitari sono già noti alle forze dell'ordine 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi