messina

Viadotto Ritiro, adesso si fa sul serio

E' arrivata l'ultima autorizzazione per l'avvio dei lavori principali sul viadotto Ritiro. Una attesa durata diversa mesi e che ora consentirà di poter accelerare anche le operazioni di smontaggio della grande opera.

svincoli

Stavolta i lavori , quelli veri, dovrebbero partire sul serio. L’ultima autorizzazione e’ finalmente stata rilasciata e per la messa in sicurezza del viadotto Ritiro la strada adesso dovrebbe essere meno tortuosa.
In termini tecnici, e’ mancata fino ad ora l’autorizzazione al Cas e quindi all’azienda che si sta occupando della grande opera, la Totò Costruzioni, a potere unire il viadotto alla rampa d’uscita dello svincolo di Giostra che in quel punto corre accanto al ponte.
Si tratta di due strutture amministrativamente non omogenee perche l’una e’ in gestione consorzio autostrade, la seconda e’, ad oggi, del Comune.
In base ad un protocollo firmato a palazzo Zanca un paio di mesi fa anche gli svincoli passeranno al Cas che si occupa specificatamente di questo ambito.
Finora l'autorizzazione all'utilizzo da parte del Cas dello svincolo non era arrivata. La commissione di collaudo aveva dato il suo sta bene qualche settimana fa e si aspettava solo che il Responsabile unico del procedimento, degli svincoli, che poi è Anas, firmasse a sua volta la consegna dell'opera. Ora, dopo un lungo tiramolla, questa comunicazione è arrivata e per il Cas e la Toto è arrivato il momento di far entrare nel vivo i lavori.Stavolta i lavori , quelli veri, dovrebbero partire sul serio. L’ultima autorizzazione e’ finalmente stata rilasciata e per la messa in sicurezza del viadotto Ritiro la strada adesso dovrebbe essere meno tortuosa.
In termini tecnici, e’ mancata fino ad ora l’autorizzazione al Cas e quindi all’azienda che si sta occupando della grande opera, la Totò Costruzioni, a potere unire il viadotto alla rampa d’uscita dello svincolo di Giostra che in quel punto corre accanto al ponte.
Si tratta di due strutture amministrativamente non omogenee perche l’una e’ in gestione consorzio autostrade, la seconda e’, ad oggi, del Comune.
In base ad un protocollo firmato a palazzo Zanca un paio di mesi fa anche gli svincoli passeranno al Cas che si occupa specificatamente di questo ambito.
Finora l'autorizzazione all'utilizzo da parte del Cas dello svincolo non era arrivata. La commissione di collaudo aveva dato il suo sta bene qualche settimana fa e si aspettava solo che il Responsabile unico del procedimento, degli svincoli, che poi è Anas, firmasse a sua volta la consegna dell'opera. Ora, dopo un lungo tiramolla, questa comunicazione è arrivata e per il Cas e la Toto è arrivato il momento di far entrare nel vivo i lavori.

Commenti all'articolo

  • Nino43

    30 Marzo 2017 - 13:01

    CAS come faranno a controllare anche questo nuovo tratto di Autostrada relativamente al nuovo svincolo ? Questo gli comporterà altro lavoro,per risolvere tutto è semplice basta mandare tutti questi presidenti e vari dirigenti a CASA. Basta controllare tutte le autostrade comprese tutte le gallerie e si nota la loro capacità a gestire.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi