Operazione “Totem”

Gli “affari” del clan di Giostra: udienza preliminare il 26 aprile

Gli “affari” del clan di Giostra Udienza preliminare il 26 aprile. Sono in tutto 24 gli imputati che dovranno comparire davanti al gup

Operazione “Totem”

Sono 24 gli imputati che il 26 aprile prossimo dovranno comparire davanti al gup Daniela Urbani per l’udienza preliminare dell’operazione “Totem”, con cui la Squadra mobile e i carabinieri nel 2016 hanno smantellato le nuove leve del clan mafioso di Giostra, attivo nell’organizzazione di corse clandestine di cavalli, nella gestione di stabilimenti balneari, discoteche e punti di ristoro, senza perdere di vista il remunerativo settore dei giochi e delle scommesse.

Dopo la richiesta di rinvio a giudizio depositata nei mesi scorsi dai sostituti della Distrettuale antimafia Maria Pellegrino, Liliana Todaro e Fabrizio Monaco, i tre magistrati che hanno coordinato l’inchiesta, sono coinvolti adesso nell’udienza preliminare: Luigi Tibia, considerato il “reggente” del gruppo mafioso, e poi Paolo Aloisio, Massimo Bruno, Maddalena Cuscinà, Antonino D’Arrigo, Luciano De Leo, Santi De Leo, Francesco Forestiere, Pietro Gugliotta, ex vicepresidente dell’Acr Messina, Roberto Lecca, Teodoro Lisitano, Paolo Mercurio, Vincenzo Misa, Giuseppe Molonia, Eduardo Morgante, Antonio Musolino, Natale Rigano (21.08.1981), Natale Rigano (17.09.1981), Giacomo Russo, Carmelo Salvo, Giuseppe Schepis, Calogero Smiraglia, Natale Squadrito e Pietro Squadrito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Cairoli, non solo la ruota

Cairoli, non solo la ruota

di Domenico Bertè