messina

"Necessaria una Zona economica speciale"

L'ex assessore provinciale Bisignano pone l'accento sull'importanza del disegno di legge per lo sviluppo della provincia

"Necessaria una Zona economica speciale"

Sul tema dei nuovi modelli di sviluppo per la provincia di Messina registriamo la nota dell'ex assessore provinciale Michele Bisignano in merito all'istituzione della cosiddetta Zona economica speciale. "Il Ministro per la Coesione Territoriale ed il Mezzogiorno De Vincenti - scrive Bisignano - recentemente, ha sottolineato, in linea con i contenuti del Patto per il Sud (di cui è stato promotore), la necessità di individuare meccanismi di sviluppo del territorio completamente diversi da quelli utilizzati nel passato, facendo riferimento specifico alle Zone Economiche Speciali ed ai Distretti Produttivi.

Inoltre De Vincenti ha ipotizzato l'individuazione di alcune aree del meridione, fra cui la Sicilia, in cui si possa avere una concentrazione di incentivi ed agevolazioni fiscali, di investimenti ed infrastrutture capaci di creare lavoro ed occupazione.
Appare quindi quanto mai opportuna l'iniziativa assunta dal sen. Bruno Mancuso e dall'on. Enzo Garofalo che, rispettivamente al Senato ed alla Camera dei Deputati, sono stati promotori di un disegno di legge per la istituzione di una Zona Economica Speciale nel territorio provinciale messinese, che è stato sottoscritto da diversi parlamentari, siciliani e non.
Zona Economica Speciale, Distretti Produttivi ed Aree Logistiche Integrate (che riguardano i sistemi portuali logistici ed altre infrastrutture), che possono far prefigurare un modello innovativo di sviluppo locale, e che sottendono un coinvolgimento pieno della realtà imprenditoriale, in sinergia con le realtà istituzionali e territoriali.
Un modello di sviluppo che deve riguardare l'intero territorio provinciale metropolitano, superando la concezione, rivelatasi perdente nel corso degli anni, di una città capoluogo autoreferenziale.
Solo con una integrazione ed interazione tra la città di Messina e l'intero territorio provinciale si possono difatti creare le basi per far sì - conclude Bisignano - che la tanto conclamata “città metropolitana”, ancora poco avvertita nella sua fondamentale valenza strategica, possa diventare una realtà fattuale e non rimanere una mera manifestazione di intenti".

  

                                                                                     

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi