CALCIO

Il Messina cerca la svolta col Taranto

Nello scontro diretto, in programma domani alle 14.45 al Franco Scoglio, i peloritani cercano il successo per allontanarsi dalla zona play-out. Fuori Musacci per squalifica. Disponibile il neo acquisto Bencivenga. Il tecnico Cristiano Lucarelli ha messo in guardia la sua squadra sulla difficoltà e le insiede che nasconde la partita.

Messina, mercato fermo

Quello con il Taranto non è un punto per il match ma una gara che può indirizzare il Messina verso la salvezza a prescindere da quello che, poi, accadrà nei prossimi giorni quando, per il mancato pagamento di stipendi e contributi del bimestre novembre-dicembre, arriverà la penalizzazione in classifica, si spera limitata solo ad un paio di punti. Nell’ambiente si respira fiducia, con la società che guarda al futuro con grande ottimismo, esponendo, i suoi progetti su stadi e quant’altro per tentare di costruire qualcosa di credibile da cui ripartire dopo che questo campionato avrà esaurito i verdetti. Ma la stretta attualità si chiama Taranto, una squadra che, come i giallorossi, spera di rimanere in categoria. Altalenanti nei risultati, gli ionici, capaci di battere il Foggia e perdere in casa con l’Akragas, nel girone di ritorno hanno trovato un passo più deciso. Partita, quindi, difficile ma non impossibile per un Messina che, soprattutto in casa, ha finora saputo farsi rispettare, conquistando ben 25 dei 31 punti che vanta in classifica. E’ stata una settimana tranquilla per i peloritani che domani dovranno rinunciare allo squalificato Musacci, promesso sposo proprio del Taranto nell’ultima sessione di calciomercato. Al suo posto dovrebbe giocare Mancini mentre il ruolo di collante tra le linee sarà affidato a Da Silva. Tutto immutato in difesa mentre, in mezzo, Foresta ritornerà tra i titolari. E che il Messina non voglia lasciare nulla di intentato è dimostrato dall’ingaggio, formalizzato ieri, dell’esterno di difesa Angelo Bencivenga che ha firmato un contratto fino al 30 giugno. Le due squadre tornano ad affrontarsi a Messina dopo 25 anni. Stretto tabù per il Taranto che in 20 partite ha perso 16 volte e pareggiato 4.

Prima della consueta conferenza stampa di Cristiano Lucarelli, sono stati presentati gli sponsor che affiancheranno il Messina nelle prossime partite casalinghe, quelle con Taranto, Akragas e Cosenza. Si tratta del locale Baciamo Le Mani, dei supermercati Qui Conviene e dell'Ambiente Srl che, tra l'altro si è occupata della ristrutturazione degli spogliatoio del Giovanni Celeste. I tre marchi compariranno nelle maglie del Messina a cominciare dalla gara di domani contro il Taranto. Per la partita del 15 aprile contro il Melfi ci sarà, invece, uno sponsor a sorpresa, legato al sociale.
Il direttore generale Lello Manfredi ha sottolineato l'importanza di questa operazione di marketing che avvicina alla squadra alcune solide realtà cittadine. A presentare le modalità è stato il nuovo responsabile del settore marketing della società Roberto Forzano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi