Messina

Il ciclista sessantenne in condizioni disperate

Il ciclista sessantenne in condizioni disperate

È in imminente pericolo di vita il commercialista sessantenne vittima di un gravissimo incidente in bici. Ricoverato nella Rianimazione dell’ospedale Papardo, è stato sottoposto ad intervento chirurgico per l’asportazione di una parte della calotta cranica. Ma nell’impatto al suolo, venerdì scorso, in via Noziato Casazza, ha riportato, tra le altre cose, anche la frattura del bacino. Le sue condizioni di salute sono costantemente monitorate dal personale medico del nosocomio di contrada Sperone, mentre prosegue il lavoro degli investigatori della Sezione infortunistica della polizia municipale per fare luce sulla dinamica. Gli indizi raccolti, in realtà, sono pochi. Sul mezzo a due ruote del cicloamatore non sono state riscontrate tracce riconducibili ad altri veicoli che potrebbero fare pensare quindi ad un incidente non autonomo. La bicicletta, inoltre, non presenta deformazioni oltre a un piccolo danno alla ruota anteriore. Troppo poco per avanzare ipotesi differenti dalla caduta accidentale, forse per evitare un ostacolo o a causa di un malore. È certo, invece, stando a quanto raccontato da chi ha soccorso l’uomo (il quale si stava dirigendo verso il centro), che l’incidente si è verificato intorno alle 12.30, in via Noviziato Casazza, in prossimità di una curva, distante circa 700 metri dall’incrocio Catarratti-Montepiselli. I familiari reiterano alla cittadinanza l’invito a contribuire alle indagini, contattando la polizia municipale o i numeri di telefono 3314668826 e 3490081906.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi