MESSINA

Campagne prevenzione Asp

Gli alunni di elementari e medie potranno effettuare visite odontoiatriche con relative cure ed esami e gli ultrasessantacinquenni potranno frequentare studi di fisiokinesiterapia per la mobilità. Visite gratuite, accessi facilitati

Campagne prevenzione Asp

I programmi di prevenzione, oggetto della campagna che partirà da domani e proseguirà fino alla fine del mese di aprile, sono previsti dal decreto dell’assessorato alla Salute della Regione Siciliana per la realizzazione di attività di prevenzione della popolazione con il coinvolgimento delle Strutture Private Accreditate. Con un budget di circa 600 mila euro l’Asp di Messina, e in particolare il dipartimento di prevenzione diretto dal dott.Giovanni Puglisi, offre a giovani e anziani due importanti servizi. Uno riguarda la prevenzione delle malattie dentali ed è rivolto ai ragazzi delle scuole elementari e medie. Potranno direttamente andare dagli odontoiatri convenzionati per il controllo dei denti e l’eventuale cura con il coinvolgimento anche degli studi di radiologia. L’accesso agli ambulatori è diretto, non ci sarà bisogno di ricetta del medico curante, occorrerà solo la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento; per eventuali panoramiche sarà lo stesso dentista a prescrivere su ricettario l’esame, indicando il codice di esenzione. Altro servizio di grande importanza per la popolazione ultrasessantacinquenne è quello relativo ai trattamenti per prevenire l’immobilità. Il 30% degli anziani ha limitazioni motorie, dovute principalmente a patologie muscolo-scheletriche (traumatologiche, ortopediche, reumatologico o degenerative). Queste limitazioni possono comportare difficoltà nello svolgimento delle attività della vita quotidiana, alterando l’autonomia e il movimento nel proprio ambiente. Con questa campagna dell’Asp, il medico di Medicina generale potrà prescrivere su ricettario regionale, indicando la tipologia della prestazione, una terapia fisiokinesica sempre nelle strutture che hanno aderito alla campagna. Anche in questo caso sarà necessario soltanto presentare un documento di riconoscimento e la tessera sanitaria. Tutte queste prestazioni ovviamente saranno pagate dell’Asp secondo il tariffario regionale convenzionato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Cairoli, non solo la ruota

Cairoli, non solo la ruota

di Domenico Bertè