patti

Ordigno bellico fatto brillare in mare

Era una bomba d'aereo statunitense risalente al secondo conflitto mondiale

Un ordigno bellico inesploso sui fondali della costa pattese

Si sono concluse nel mare dello Scoglio di Patti (Messina) le operazioni di bonifica, effettuate dai palombari del Gruppo operativo subacquei in servizio presso il Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi (Sdai) del Comando Marittimo Sicilia di Augusta della Marina Militare, di una bomba d'aereo statunitense risalente al secondo conflitto mondiale che si trovava a 20 metri di profondità a Sud dell'isola. Gli specialisti sono stati attivati dalla Prefettura di Messina in seguito alla segnalazione di un sub. L'ordigno, da 500 libbre (circa 227 kg), del tipo AN - M 64, ben conservato, è stato rimorchiato in una zona a circa 3 miglia dalla costa con un fondale di circa 300 metri. Le operazioni di scorta e vigilanza sono state assicurate dal personale della Capitaneria di Porto di Milazzo e della Delegazione di spiaggia di Patti a bordo di motovedette.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi