L'inchiesta della Procura

Aborti clandestini a Messina, condanne pesanti per i due medici

Il gup De Francesco ha inflitto 6 anni e sei mesi al dott. Cocivera e 6 anni al collega Luppino

Aborti clandestini, i due medici vanno ai domiciliari

Luppino e Cocivera

Condannati due medici per avere convinto delle donne a effettuare interventi di interruzione di gravidanza in uno studio privato e a pagamento. Lo ha deciso il Gup di Messina Monia De Francesco che ha condannato Giovanni Cocivera a 6 anni e 6 mesi e Giuseppe Luppino a 6 anni. Il pubblico ministero Roberta La Speme aveva chiesto la condanna a 6 anni ed 8 mesi per Cocivera e 5 anni per Luppino. Cocivera, ginecologo, all’epoca dei fatti era dirigente medico del reparto di Ostetricia e Ginecologia del Piemonte - Papardo mentre Luppino, anestesista, all’epoca dei fatti era primario del reparto di anestesia del Piemonte - Papardo. I due medici, secondo l’accusa, avrebbero convinto donne incinte che volevano abortire che un intervento in ospedale non fosse possibile, per mancanza di posti disponibili e per lunghissime liste di attesa. In questo modo alcune donne sarebbero state convinte ad affrontare l’intervento in studio privato e a pagamento. Peculato e concussione ed illecita interruzione di gravidanza le accuse contestate a vario titolo.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi