Messina

E il web è con il sindaco: «Ora vai avanti a testa alta»

Per i social il vero sconfitto è il consiglio comunale. Ma ci sono “complottisti” e “pessimisti cosmici”

E il web è con il sindaco: «Ora vai avanti a testa alta»

I messinesi votano la fiducia per Renato Accorinti. Il popolo del web, che nell’epoca della politica social rappresenta il sentire comune, dopo l’esito del voto in consiglio comunale che ha lasciato il sindaco al suo posto, si è sollevato a sostegno del primo cittadino. Quest’ultimo, da una prima analisi, sembra uscire rafforzato da una dura prova che avrebbe potuto segnare la fine della sua esperienza da sindaco di Messina.

A ricevere la sfiducia dai cittadini, invece, sembra essere proprio il consiglio comunale. I sostenitori di Accorinti che lo volevano ancora a capo dell’amministrazione, ma anche molti messinesi che, pur riconoscendone l’onestà avrebbero preferito chiudere l’esperienza di questa amministrazione, infatti, non hanno apprezzato le argomentazioni di alcuni consiglieri chiamati a giudicarlo, parte dei quali si è espressa in modo particolarmente duro scatenando anche la rivolta del pubblico presente.

E l’inevitabile dibattito social si è diviso tra i “fiduciosi”, la stragrande maggioranza di coloro che hanno espresso la loro opinione su Facebook e sugli altri social network in merito al delicato argomento, una minoranza di “complottisti” ed una di “pessimisti cosmici”. Tra i commenti dei tantissimi “fiduciosi” per Accorinti, Antonio R.: «Vince il no alla sfiducia, ma è un: Sì, grande Renato»; Francesca M.: «Qualcuno mi spieghi di quali disastri sarebbe colpevole questo sindaco rispetto ad altri. Per ricostruire un rudere ci vuole tempo»;

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Gambizzato al Villaggio Matteotti

Gambizzato al Villaggio Matteotti

di Alessandro Tumino