lega pro

Acr Messina, Stracuzzi cede a Marcianò e Gerace

Fumata bianca nel pomeriggio. Ai due imprenditori calabresi il 70% delle quote. Stracuzzi mantiene il 18%. Restano invariate le quote degli altri soci (Gugliotta 10%, Micali 2%)

Acr Messina, trattativa congelata

L'accordo è arrivato poco dopo le 18. Giuseppe Marcianò e Pasquale Gerace, imprenditori calabresi del settore alimentare, hanno acquisito il 70% delle quote societarie da Natale Stracuzzi e Pietro Oliveri che restano comunque nel club con il 18%.

Gerace diventerà il nuovo presidente, mentre Marcianò sarà il suo vice.

Invariate le percentuali in mano agli altri due soci, Micali (2%) e Gugliotta (10% Antares, società di cui fanno parte anche i palermitani Gallina, Ruvolo e Sinatra).

Entro domani il Messina dovrà presentare la nuova fideiussione in sostituzione di quella sottoscritta con la Gable, la società finanziaria fallita a inizio dicembre.

Sul fronte mercato, da registrare la partenza del centrocampista Nardini che andrà alla Pro Vercelli. In uscita anche Musacci, destinato al Taranto. Pozzebon ha già l'accordo con il Catania, ma manca qualche dettaglio.

In entrata, oltre ai catanesi Anastasi e Da Silva (contropartita tecnica per Pozzebon), sono in arrivo il centrocampista Sanseverino dal Pisa e l'attaccante Orlando dalla Casertana. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi