MESSINA

Chiuso il porto di Tremestieri

Onde e sabbia lo hanno reso inutilizzabile

Approdi, un molo inagibile e l’altro in forse

Due settimane, sono passati solo 15 giorni dalla riapertura del porto a sud e ci risiamo. Approdi di fatto inutilizzabili dalle 6 di stamattina. Le condizioni meteo hanno consigliato i comandanti delle navi pubbliche e private di evitare di fare rotta verso Tremestieri. Onda alte e spettacolari  che hanno portato sicuramente un buon quantitativo di sabbia. Quanta e' impossibile da dire .  Bisognerà attendere che il moto ondoso si attenui per poter fare delle valutazioni compiute che possano dire se il porto e' destinato a dover restare chiuso anche dopo la fine dello scirocco e o del levante atteso nelle prossime ore. Lo studio dei danesi di chi che monitorano con un software l'area a sud dello stretto, non profuma d'ottimismo. Potrebbero esserci 20000 metri cubi di materiale in porto, una quantità identica a quella arrivata a fine dicembre  e per la quale, fra autorizzazioni, viaggi della draga e lavori veri e propri, se ne andarono 3 settimane con migliaia di tir in centro città durante le feste natalizie.
La presenza del solito isolotto lascia pensare che ci sarà da lavorare un bel po' prima di riavere il porto completamente sgombro. Se così fosse inizierà il solito balletto del nulla osta di Palermo, dell'arrivo della draga e delle polemiche per l'invasione dei tir in città. E le prime proteste sono già arrivate dalle organizzazioni sindacali Fast Confsal e Ugl che, a fronte di un'ennesimo e probabile nuovo insabbiamento dell' Approdo marittimo, hanno chiesto la convocazione urgente di un tavolo con Prefettura di Messina, per la stipula di un accordo che preveda in caso di chiusura degli Approdi il pagamento delle giornate lavorative in cui il personale rimane fermo. La trentina di operatori, infatti, non ha cassa integrazione ed il più delle volte finisce in ferie. “non è più possibile caricare sui lavoratori – scrivono i sindacati - le responsabilità delle carenze strutturali, in attesa dell'avvio dei cantieri per la realizzazione del nuovo Porto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

De Luca, ecco le querele

De Luca, ecco le querele

di Maurizio Licordari

Via dei Mille, rubate 15 piantine

Via dei Mille, rubate 15 piantine

di Maurizio Licordari