messina

Cortina del porto illuminata

Da alcuni giorni è in funzione il nuovo impianto d'illuminazione della Cortina del porto. A realizzarlo la Gemmo spa su affidamento dell'Autorità Portuale. Previsto un abbattimento dei consumi del 70% mentre un sistema di telecontrollo consentirà interventi tempestivi in caso di guasti.

porto messina

Mentre interi quartieri della città sono al buio anche in zone centralissime la via Vittorio Emanuele o Cortina del porto si regala un nuovo impianto d'illuminazione. Un impianto dei più moderni e già funzionante che la sera toglie dall'oscurità in cui era piombata sia l'importante arteria che l'area portuale a cominciare dalla zona imbarchi della stazione marittima nella quale insistono anche abitazioni ed esercizi commerciali.
La svolta è stata rappresentata dalla convenzione fra l’ Autorità Portuale di Messina e la Consip Servizio Luce 3 che garantisce un totale abbattimento degli oneri di gara e che ha deliberato di affidare a Gemmo SpA, una società leader nel mercato, la gestione globale degli impianti di illuminazione di competenza dell’Ente, compresa la fornitura di energia elettrica, per 5 anni.
L'impianto di via Vittorio Emanuele, così come tutti quelli di pertinenza dell'Autorità Portuale, è assolutamente all’avanguardia ed utilizza apparecchi “LED” di ultima generazione. Ma in generale quelli inseriti nell'appalto prevedono l’installazione di diverse tipologie di sorgenti luminose in funzione all’area di utilizzo grazie ad una progettazione su misura. Quindi armature stradali per la Via Vittorio Emanuele, proiettori per le torri faro del Molo Rizzo e molo Norimberga e kit di retrofit per la Via San Raineri. Tutto questo, secondo le previsioni, consentirà un abbattimento dei consumi del 70% mentre la riqualificazione del 100% del parco apparecchi illuminanti sarà a totale carico dell’impresa per un ammontare di circa 160.000 euro.
Inoltre un sistema di telecontrollo, tecnologia proprietaria della Gemmo, consentirà un controllo costante ed interventi tempestivi in caso di guasti e di regolare accensioni e spegnimenti degli impianti senza ulteriori oneri per le casse dell’Autorità portuale che avrà disponibile 24 ore su 24 un call center con numero verde al quale si potrà chiamare per segnalare eventuali guasti o anomalie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi