messina

Fermo non convalidato, ma resta in carcere

Il Gip non ha convalidato il fermo di Alessio Mantineo. Il giovane che avrebbe dato fuoco alla sua ex convivente, tuttavia, resta rinchiuso a Gazzi

Fermo non convalidato, ma resta in carcere

Il Gip Eugenio Fiorentino, non ha convalidato il fermo di Alessio Mantineo. Il giovane che avrebbe dato fuoco alla sua ex convivente, tuttavia, resta rinchiuso a Gazzi. Per la mancata convalida del fermo gioca un ruolo l'assenza del pericolo di fuga perché si è presentato spontaneamente, ma ci sono una serie di indizi concordanti acquisiti dalla polizia che lo indicano come colpevole.

"Il mio cliente ha detto di non essere stato lui a dare fuoco alla ragazza: dormiva e non si è recato a casa della giovane". A dirlo l'avvocato Salvatore Silvestro legale di Alessio Mantineo. Il penalista lo ha riferito a conclusione dell'udienza di convalida del fermo davanti al Gip di Messina. La giovane è ricoverata al Policlinico con ustioni nel 13% del corpo. "Il mio assistito - ricostruisce l'avvocato Silvestro - ha riferito di volere bene alla ragazza e che mai avrebbe fatto un gesto del genere contro la giovane". Lei continua a difenderlo. La Procura aveva depositato nuovi atti ribadendo l'accusa contestata al 25enne di tentativo di omicidio pluriaggravato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Il nuovo Bolle è di Messina

Il nuovo Bolle è di Messina

di Donatella Cuomo