isole eolie

Al via i progetti per due approdi turistici

Nasceranno a Lipari e Vulcano. Nel primo si punta a realizzare 700 posti barca per una spesa di 40 milioni di euro. L'altro garantirà 100 posti e due approdi per aliscafi.

Al via i progetti per la realizzazione di due nuovi porti turistici nelle Eolie. A Lipari, su iniziativa della "Lipari Porto" spa (ne fanno parte Condotte d'Acqua spa di Roma ed il Comune di Lipari rispettivamente con il 51% e 49%) entro gennaio sarà presentato il progetto di un nuovo approdo turistico nella baia tra Pignataro e Sottomonastero. Prevista una diga foranea tecnologica a Marina Lunga e la realizzazione di nuove opere portuali a Pignataro: nuovo braccio a Bagnamare e prolungamento dell'attuale molo. Complessivamente si punta a realizzare 700 posti barca per una spesa di 40 milioni di euro. A Vulcano, invece l'approdo degli aliscafi, danneggiato da un traghetto finito contro la banchina a causa delle raffiche di vento, sarà trasformato in porto turistico. La giunta Giorgianni ha ottenuto dalla Regione un finanziamento di 2 milioni di euro. Si punta a realizzare circa 100 posti barca oltre a due approdi per gli aliscafi. Per i mezzi veloci sarà realizzato anche uno scalo alternativo nel porticciolo di Ponente. La banchina di Levante sarà ulteriormente valorizzata dalla nuova struttura turistica che sarà realizzata da un noto imprenditore eoliano che ha acquistato i locali dell'ex storico "Bar Remigio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi