Messina

Inquinamento ambientale, il sindaco Accorinti tra gli indagati

Svolta nell'inchiesta sull'inquinamento ambientale gestita dal procuratore Vincenzo Barbaro, che giovedì ha portato al sequestro di nove torrenti

Inquinamento ambientale,  il sindaco Accorinti tra gli indagati

 Svolta nell'inchiesta sull'inquinamento ambientale gestita dal procuratore Vincenzo Barbaro, che giovedì ha portato al sequestro di nove torrenti cittadini da parte di un pool interforze composto dai carabinieri della sezione di Pg, dal nucleo operativo provinciale del Corpo forestale e dalla Guardia costiera. Questa mattina sono stato notificati quattro avvisi di garanzia con la contestazione di alcune fattispecie di reati ambientali al sindaco di Messina Renato Accorinti, al dirigente comunale Antonio Amato, al presidente dell'Amam Leonardo Termini e all'ormai ex direttore generale dell'Amam Luigi La Rosa.

Giovedì scorso sono stati sequestrati nove scarichi a mare oltre il quadro dei comandi del depuratore di Mili. Gli scarichi sono stati sequestrati alle foci dei torrenti  Europa,  Portalegni (o Cannizzaro) Boccetta,  Giostra,  San Licandro,  Annunziata,  Guardia, scarico Faro e centro grigliatura di Ganzirri. L'attività è stata svolta congiuntamente dalla Sezione P.G. Carabinieri, Nucleo Operativo Provinciale Corpo Forestale Regionale e Guardia Costiera.

Commenti all'articolo

  • pasor

    24 Dicembre 2016 - 18:06

    Una buona notizia.Un Grazie alla Magistratura.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi