filicudi

Mare agitato, danneggiato il porto

Spezzata una delle due catene, i mezzi navali costretti a utilizzare lo scalo alternativo di Pecorini.

Alicudi

Le mareggiate hanno danneggiato il porto degli aliscafi di Filicudi (Me) che da una settimana è inagibile. In particolare hanno spezzato una delle due catene. I mezzi sono costretti ad utilizzare lo scalo alternativo di Pecorini, distante ben 15 chilometri. "Disagi su disagi - dice il presidente della circoscrizione Graziella Bonica che ha lanciato l'allarme - anche perché le navi continuano ad attraccare al porto nonostante sia ancora danneggiato dalle passate mareggiate che hanno dato il colpo di grazia ai lavori della messa in sicurezza". Sono stati spesi 800 mila euro ma i cassoni sono finiti in fondo al mare. Nei mesi scorsi a Filicudi si è recato il presidente della Regione Rosario Crocetta che ha anche indetto una conferenza di servizi per far riprendere i lavori. Il presidente Bonica ha commentato: "da allora non abbiamo avuto alcuna comunicazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi