Messina

Servizio telematico
dei tributi assente

Secondo il consigliere comunale Gioveni faciliterebbe il lavoro degli uffici di Palazzo Zanca e andrebbe incontro alle esigenze dei cittadini

Servizio telematico dei tributi assente

"Non può che tornare d'attualità in questi giorni, viste le lunghe file sia agli uffici postali sia all'ufficio tributi dovute al mancato recapito domiciliare dei bollettini Tari a parecchi utenti (ma anche per chiedere semplicemente dei chiarimenti), la proposta del sottoscritto di istituire un servizio telematico per tutti i cittadini che consente di verificare e gestire direttamente da casa la
propria posizione tributaria e patrimoniale col Comune di Messina".

Il consigliere comunale Libero Gioveni torna a insistere su quello che ritiene un sistema innovativo per i cittadini, ricordando che in data 21 ottobre 2015 il Civico Consesso aveva approvato proprio un suo atto di indirizzo col quale si impegnava il sindaco a dare mandato ai Dirigenti dei Dipartimenti interessati, attraverso una delibera di giunta, di avviare tutte le necessarie e relative procedure amministrative e tecniche per svolgere questo prezioso servizio.

Si tratterebbe in sostanza - spiega meglio Gioveni - di gestire direttamente da un PC, le proprie posizioni sulla TARI, ex Tares e Tarsu, IMU, ex TASI, accedere alle informazioni e ai dati catastali, gestire i canoni di locazione degli immobili e (se sarà tecnicamente possibile) anche le bollette Amam

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi