Letojanni

Il genero del disperso: tragedia annunciata

Il genero del disperso: tragedia annunciata

"Purtroppo non abbiamo ancora notizie di mio suocero, siamo disperati. Sono stati ritrovati il ciclomotore nei pressi del torrente e il casco sulla spiaggia, le ricerche proseguono speriamo si riesca a trovare". Lo dice Salvo Mazzù, genero di Roberto Saccà, 74 anni, l'uomo che dai ieri è scomparso durante il tremendo nubifragio che ha colpito Letojanni (Me). "Mio suocero stava per raggiungere il suo negozio a Letojanni quando è rimasto bloccato nel torrente che era in piena per l'abbondante pioggia - ha aggiunto - Ha chiamato una prima una volta dicendo alla moglie che stava andando all'esercizio commerciale e poi una seconda volta per riferire che era bloccato e di chiamare a qualcuno perché non sapeva come proseguire nel torrente". "Siamo molto arrabbiati - prosegue - questa era una tragedia annunciata, più volte mi hanno spiegato i residenti a Letojanni che quella strada dove è passato mio suocero è pericolosa. Hanno chiesto fosse messa in sicurezza perché costeggia il torrente ma è l'unica per il passaggio nella strada principale. Le istituzioni non hanno fatto nulla e più volte era capitato che auto rimanessero bloccate durante i temporali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi