Messina

Porto di Tremestieri
a mezzo servizio

Slitta la fine del dragaggio. La nave Adriatico finirà i suoi viaggi non prima di martedì e quindi la piena fruibilità potrebbe arrivare mercoledì. Deroghe per i tir diretti agli approdi del centro città

Porto a sud a regime, ma torna lo scirocco

foto di G. La Fauci

Slitta la fine del dragaggio nel porto di Tremestieri. Le condizioni meteo avverse di sabato e domenica hanno rallentato clamorosamente le operazioni di pulizia del fondale dell'approdo che garantisce il trasporto dei mezzi pesanti da e per la Calabria.

La Comet, che gestisce il porto, prevede che la nave Adriatico finirà i suoi viaggi non prima di martedì e quindi la piena fruibilità potrebbe arrivare mercoledì.

Negli ultimi due giorni la draga ha potuto spostare a nord del porto solo un carico di sabbia contro i dieci previsti dal programma.

Ieri è stata la cosiddetta onda lunga a ridurre a soli 500 metri cubi la sabbia portata via. Il motopontone ha operato per lo più all'interno, approfittando del blocco completo delle navigazione ordinato dalla Capitaneria di porto per la giornata festiva. Ma dei 5 viaggi programmati ne ha potuto fare solo uno.

Sabato, invece, è stato lo scirocco ad annullare ogni tipo di attività di pulizia dei fondali. Mare troppo forte per poter pensare a qualunque tipo di intervento anche e soprattutto fuori da porto.

Ma al danno si è aggiunta la beffa dell'ingresso in rada di altri sedimenti, oltre a quelli già ammassati da tempo e che hanno costretto all'intervento della draga.

Le valutazioni precise si potranno fare solo a mare calmo, ma, empiricamente, riferiscono gli uomini del porto, il fondale si è rialzato di circa mezzo metro, almeno in alcuni punti. Sono già trenta i viaggi effettuati dalla “Adriatico” verso nord, ma ne serviranno almeno altri dieci per finire il lavoro.

In porto due domeniche fa, si stimavano circa 14.000 metri cubi di sabbia in surplus, dopo la sciroccata di sabato, la valutazione complessiva andrà rivista, come i costi.

Per questo adesso bisognerà attendere martedì per sapere esattamente quando il porto tornerà pienamente fruibile. Ieri stop assoluto, ma da oggi si torna all'utilizzo di un solo scivolo, il “numero uno”. La media delle corse della scorsa settimana è stata di 38 al giorno, contro le 60 delle giornate standard.

È come effetto immediato di un bacino di Tremestieri a scartamento ridotto c'è la maggiore presenza di mezzi pesanti in città. In tre giorni una ventina le deroghe autorizzate per l'imbarco di camion in centro città. E per altri due giorni, scirocco permettendo, la criticità resterà tale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi