messina

Ancora uno sbarco, 217 migranti ma anche 7 salme

217 migranti sono sbarcati stamattina al molo Marconi dalla nave di Medici senza frontiere che li aveva raccolti nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. Con loro sono giunte a Messina anche sette salme che sono state trasportate all'obitorio del Policlinico. La Procura ha aperto un'inchiesta.

Sbarco migranti, arrestati sei scafisti

Il 2016 si conferma l'anno record per gli sbarchi di migranti. Si sta per superare quota 155.000, il 10 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e non è escluso che si possa superare la soglia dei 170mila sbarchi del 2014 finora l'anno con il maggior numero di arrivi. E oggi a Messina sono giunti altri 217 migranti, sbarcati in mattinata dalla nave di Medici senza frontiere che nei giorni scorsi li aveva raccolti mentre erano alla deriva su dei barconi nel Canale di Sicilia. Purtroppo insieme a loro sono sbarcate anche le salme di sette persone che non ce l'hanno fatta. Non si sa ancora se morti per annegamento o per stenti mentre sui gommoni cercavano di raggiungere l'Italia e quel sogno di una vita migliore. I cadaveri sono stati trasportati all'obitorio del Policlinico dove nei prossimi giorni sarà eseguita l'autopsia. Secondo un ben noto e triste rituale infatti dello sbarco delle salme è stato avvertito il magistrato di turno. La procura dovrà aprire un'inchiesta e cercare di identificare i responsabili di questa nuova tragedia del mare. Fra le 217 persone sbarcate, la maggior parte di origine subsahariana, anche alcuni nuclei familiari provenienti dalla Siria e come al solito tanti minori non accompagnati che ora saranno sistemati negli appositi centri. I migranti, dopo essere stati identificati così come prevede l'ormai inappuntabile macchina della Prefettura, saranno ora trasferiti in centri di accoglienza del nord Italia visto che quelli presenti a Messina sono ormai al limite della capienza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi