MESSINA

La rampa della vergogna

Immersa nel degrado la scalinata, tra il viale regina Margherita e l'istituto Ignatianum. Erbacce e alberi non potati creano enormi disagi. Ma è l'oscurità a provocare i maggiori rischi a quanti vivono nelle adiacenze.

La rampa della vergogna

Ancora una volta la rampa del sole è immersa nel più totale degrado. Stiamo parlando della scalinata che va dal viale Regina Margherita, incrocio con via Palermo, all'istituto Ignatianum. Il campionario è vastissimo ed inizia ancora prima delle scale con la solita discarica che si forma a monte dove viene abbandonato di tutto. Ma addentrandosi, l'incuria la fa da padrona. Foglie secche ed erbacce ai margini delle scale, le fronde degli alberi che non vengono potati da tanto tempo creano non pochi disagi agli abitanti delle palazzine adiacenti. Il buio, poi, nelle ore serali, diventa la principale insidia. Più volte i cittadini hanno chiesto l'intervento dell'amministrazione pubblica, ma fin qui, i loro appelli, evidentemente, sono caduti nel vuoto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi