messina

De Leo segretario provinciale Fismic Confsal

Rinnovati i vertici del sincacato metalmeccanici, per la prima volta dirigenti eletti dai lavoratori

De Leo segretario provinciale Fismic Confsal

Si sono concluse le primarie per l'elezione del segretario generale nazionale e dei segretari responsabili territoriali del sindacato Fismic Confsal, sindacato dei metalmeccanici firmatario del Ccnl e in grande espansione. Si tratta di un'organizzazione autonoma che rappresenta i lavoratori dipendenti dell'industria e dei servizi, i pensionati, i disoccupati e i precari. Dopo la serie di Attivi dei delegati Fismic Confsal, che ha coinvolto più di 700 delegati su tutto il territorio nazionale, per la prima volta nella storia del sindacato ci troviamo di fronte ad una svolta di democrazia. Le primarie Fismic infatti hanno coinvolto, allestendo 114 seggi elettorali in tutta Italia, gli iscritti al sindacato, ovvero più di 43.000 lavoratori, ma anche i non iscritti che hanno voluto partecipare al voto durante le giornate del 26-27-28 ottobre.

Alessandro De Leo è il nuovo segretario provinciale Fismic Confsal di Messina; è stato eletto con il 92% delle preferenze, su 4 candidati alla segreteria, vanta di un curriculum di tutto rispetto in campo sindacale e professionale: dottore in scienze politiche e giurisprudenza, da anni è dirigente sindacale e R.S.U. della Intermarine Spa di Messina (ex Rodriquez). Segretario nazionale è stato riconfermato l'uscente Roberto Di Maulo.

"La Fismic - ha commentato il neo segretario De Leo - è il primo e unico sindacato in Italia ad attuare le primarie per l'elezione dei propri vertici. Oggi entriamo nella storia per aver dato voce e peso a tutti i lavoratori e non solo ai pochi selezionati quasi sempre dai “poteri forti del sindacato”, non per nulla il nostro slogan congressuale è “Dal sindacato dei sindacalisti al sindacato dei lavoratori". Ringrazio tutti per la fiducia accordatami dopo aver riscontrato una grande partecipazione di lavoratori alle elezioni. Essere il segretario generale di questo forte sindacato metalmeccanico e dell’industria, che continua la sua esponenziale crescita a livello nazionale e territoriale, è un grande orgoglio che cercherò di ricambiare con l’impegno, l’onestà e la trasparenza che ci contraddistingue da anni. Un grazie particolare lo rivolgo a tutti i delegati e componenti del direttivo di Messina e Milazzo per il grande contributo organizzativo”.

 

Commenti all'articolo

  • il migliore

    31 Ottobre 2016 - 11:11

    ma ancora esistono i SINDACATI........la vergogna dell'Italia

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi