Messina

Violenza tra le mura domestiche

Un 44enne arrestato dalla polizia con l'accusa di stalking nei confronti dell'ex convivente

stalking

E’ stata eseguita, dai poliziotti delle Volanti, la misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Messina dottoressa Maria Militello su richiesta conforme del Sostituto Procuratore della Repubblica dottor Roberto Conte, nei confronti di un quarantaquattrenne messinese. I reati contestati sono maltrattamenti in famiglia e stalking, la vittima l’ex convivente.

Alla misura si è arrivati grazie alla ricostruzione, da parte degli agenti delle Volanti coordinati dal Sostituto Procuratore, degli episodi di violenza ai danni della donna. Episodi perpetrati nel tempo, ripetutamente aggredita e picchiata negli anni anche in presenza di terze persone e dei prossimi congiunti.

Alle botte l’uomo associava condotte vessatorie ed una gelosia ossessiva costringendo la compagna a non uscire di casa, a non coltivare e intrattenere rapporti d’amicizia, a vivere dunque in un costante stato d’ansia. La vittima infine era costretta ad assecondare richieste di denaro e di natura sessuale.

Il tentativo di interruzione del rapporto di convivenza da parte della donna non ha messo fine alla condotta dell’uomo che ha continuato a minacciare e vessare l’ex e i congiunti. A settembre scorso la donna ha deciso di chiedere aiuto alla Polizia e di denunciare l’uomo per quanto subito.

Commenti all'articolo

  • inciso

    29 Ottobre 2016 - 11:11

    chiudetelo in cella..e....ops!!!!! buttate le chiavi a Maregrosso....che non si trovino più..... così avrà modo di meditare....sul suo comportamento....x il resto dei suoi giorni.....e chissà se lo capirà.....ma,non potrà più nuocere.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi