Messina

Un prato inglese
a piazza Cairoli

È la soluzione temporanea per il periodo natalizio. Spazio verde con addobbi e arredi, subito dopo le feste il cantiere più ampio

Un prato inglese  a piazza Cairoli

Soluzione condivisa per ridare dignità e decoro a piazza Cairoli nel periodo natalizio, in attesa del progetto definito di risistemazione dell’intera area considerata cuore della città. L’assessore Sergio De Cola ha proposto al tavolo tecnico gli interventi già emersi nella precedente riunione che riguardano la rimozione di ciò che resta del parquet, nelle zone attualmente recintate, e la successiva posa in opera, solo per il periodo dicembre-gennaio, di una distesa d’erba su cui verranno collocati addobbi natalizi. Una sorta di prato inglese naturale apposto per trasformare la superficie precaria in un giardino all’aperto nel quadrante chiuso al traffico. Un “pavimento” naturale che successivamente verrà rimosso e ripozionato, che servirà ad abbellire il centro, cancellando anche le polemiche che hanno accompagnato gli ultimi mesi per lo stato in cui si trova. All’incontro di ieri hanno partecipato oltre a De Cola, il dirigente del dipartimento Lavori Pubblici Antonio Amato, il presidente della 4. Circoscrizione Francesco Palano Quero, il presidente della Confcommercio Carmelo Picciotto, Andrea Ipsaro per Fiepet-confesercenti, Alberto Palella per Confesercenti, Sandro Penna dell’associazione Millevetrine, Lino Santoro per Fipe-confcommercio, Sebastiano D’Andrea per Confindustria, Alessandro Allegra per Confartigianato, Cettina Scaffidi per Confimprese e Marco Bellantone di Officina Creab. Il confronto ha permesso di individuare le rispettive competenze per la realizzazione dell’opera, anticipando quella successiva, definitiva, che dovrebbe concludersi nel 2017. L’assessore De Cola ha confermato che, avendo trovato una soluzione accettata da tutti, i lavori per la sistemazione inizieranno entro uno o due giorni secondo il programma varato. «Positivo l’esito del tavolo di confronto – commenta il coordinatore  di Fiepet-Confesercenti, Andrea Ipsaro Passione –. La condivisione è alla  base delle intenzioni di tutte le parti che vogliono lavorare  congiuntamente per offrire alla città un’alternativa alla mediocrità.  Partendo da un progetto di Officine Creab e Marco Bellantone intendiamo  contribuire, ciascuno per la propria parte, per offrire all’intera  comunità qualcosa di meglio del triste abbandono. D’altra parte, come più volte  abbiamo sostenuto, non intendiamo arrenderci al brutto e andiamo avanti  consapevoli della bontà dei progetti che sposiamo». Via libera all’accelerazione dunque, non si attenderà l’approvazione del Previsionale 2016 per sbloccare i lavori attraverso la gara d’appalto di 200 mila euro. Alcune azioni verranno anticipate con carattere d’urgenza per tutelare l'incolumità pubblica, superando i vincoli di bilancio. Anche la 4. Circoscrizione si è impegnata a sostenere direttamente l'azione, lo farà con una propria delibera svincolata da quella “generale” che si appresta ad essere varata a Palazzo Zanca. Resta da definire cosa accadrà per la consueta “striscia invernale” di via dei Mille, se cioè si darà il via libera all’isola pedonale.

«Abbiamo dato il via libera – spiega Carmelo Picciotto, presidente di Confcommercio Messina – perché a noi interessa la riqualificazione della piazza in vista del Natale e in attesa che si portino a compimenti i lavori per la più ampia riqualificazione. Incontro importante anche in ottica del Natale, ci auguriamo che anche le altre organizzazioni ci supportino perché è un momento fondamentale per i commercianti e per i cittadini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi