Messina

A Cairoli il “pollaio”
sarà smantellato

Oggi nuovo tavolo tecnico, domani al via gli interventi manutentivi. Pavimentazione provvisoria fino a Natale al posto del parquet

A Cairoli il “pollaio”  sarà smantellato

È ormai questione di ore e poi, finalmente, prenderanno il via i tanto attesi interventi di restyling di quello che da salotto buono della città è divenuto un pollaio. Piazza Cairoli si rifarà il look, grazie a un cronoprogramma varato dall’amministrazione comunale, d’intesa con altri attori. Le parti torneranno a confrontarsi stamani, dopo il vertice della scorsa settimana. A Palazzo Zanca saranno prese le ultime decisioni prima dell’inizio dei lavori. «Dovrebbero essere avviati martedì e sospesi a Natale. Poi riprenderanno», conferma l’assessore Sergio De Cola. Già stabilito, in linea di massima, la tabella di marcia. Nella prima fase le maestranze smantelleranno quel che resta del parquet sul lato monte della piazza. Successivamente, l’attenzione sarà rivolta ai sottoservizi e quindi alle pensiline. «Per non creare disagi ai commercianti e ai cittadini i lavori verranno interrotti prima delle festività natalizie – rimarca De Cola –. Si procederà comunque all’installazione di una pavimentazione temporanea, in modo che lo slargo, tolti i listelli in legno, sia interamente calpestabile. A gennaio è prevista la collocazione della pavimentazione definitiva, dello stesso materiale presente nel resto della piazza». Prima di tutto questo, oggi è previsto un nuovo appuntamento nei locali dell’assessora - to comunale ai Lavori pubblici. Al tavolo tecnico saranno presenti Amministrazione Accorinti, rappresentanti circoscrizionali, associazioni di categoria ed esponenti dei commercianti, che concorderanno le tappe degli interventi da portare a compimento per restituire il giusto decoro al cuore pulsante della città. Alla precedente riunione, svoltasi venerdì scorso, era assente la Confcommercio, mentre Confesercenti e Millevetrine hanno espresso chiaramente la volontà di interrompere i lavori nel periodo natalizio in modo che piazza Cairoli si confermi centro di attrazione e luogo in cui trascorrere momenti di serenità. Le tristi immagini dello slargo trasformato in pollaio finiranno quindi presto in archivio, anche se ancora sono impresse nella mente di molti messinesi e di tanti turisti che nel weekend appena trascorso hanno sgranato gli occhi di fronte alle galline che girovagavano nelle aree disastrate e transennate. Dal canto suo, Carmelo Picciotto, presidente provinciale di Confcommercio, nella conferenza stampa organizzata lo stesso venerdì proprio a ridosso del “pollaio”, ha detto che il tavolo tecnico odierno potrebbe servire a gettare le basi per la qualificazione immediata di piazza Cairoli in vista del Natale. «L’idea di sistemare dei pannelli nella zona recintata in attesa di avviare i lavori della riqualificazione della piazza, ritengo sia la soluzione più idonea per non arrecare ulteriori danni al commercio», ha aggiunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi