messina

Cantieri a Piazza Cairoli, commercianti arrabbiati

Commercianti sul piede di guerra contro palazzo Zanca per lo stato di degrado in cui versa piazza Cairoli. Ma sono ancora più arrabbiati per l'annuncio dell' apertura dei cantieri durante le festività natalizie. "Nonc'è programmazione" scrive uno di loro, accusando l'amministrazione comunale

Cantieri a Piazza Cairoli, commercianti arrabbiati

“Fare i lavori di ripristino della pavimentazione sotto il periodo natalizio è da scellerati. Sarebbe l'ennesima dimostrazione che chi ci amministra non ha capito il ruolo economico e sociale dei commercianti, dei professionisti, di chi produce in generale, in una città priva di altre fonti di reddito legale.” E' l'amaro sfogo di Filippo Denaro, titolare di un  antico ritrovo di piazza Cairoli,  che interviene in seguito alle dichiarazioni dell'assessore Sergio De Cola, il quale, nei giorni scorsi, aveva annunciato l'avvio dei lavori di riqualificazione entro Natale.  “Non credo- prosegue l'imprenditore-  che i commercianti,  anche delle aree limitrofe, possano e debbano accettare l'apertura di un cantiere sotto il periodo natalizio e la contemporanea disorganizzata e mal annunciata chiusura di tratti di asfalto, spacciati per isole pedonali. Si tratta soltanto di iniziative improvvisate- aggiunge Denaro- utili per accontentare pochi e disorientare la cittadinanza, mentre manca un progetto organico e un coordinamento tra le varie parti. Non servono editti- conclude-  ma concretezza”. Non si contano più, specie nelle ultime settimane, le levate di scudi contro l'amministrazione comunale per lo stato di degrado in cui versa la piazza più importante, ma più disastrata della città. I cittadini sono stanchi di dover affrontare delle vere e proprie gimkane  per aggirare i pericoli del parquet distrutto, e i commercianti per mesi avevano sperato fiduciosi, ma invano, che i lavori di riqualificazione partissero prima dell'arrivo dell'estate e quindi dei numerosi sbarchi di crocieristi. Oggi la concomitanza con le festività di fine anno sembra ancora di più una mancanza di rispetto per chi vede nel periodo natalizio l'unica fase in cui la gente torna a fare acquisti e a passeggiare per le vie del centro. Certamente un cantiere aperto davanti alle vetrine creerà un danno sia agli acquirenti che ai commercianti i quali lamentano anche l'esosità della tassa di occupazione suolo, specie laddove il suolo è quello impraticabile di piazza Cairoli. Il presidente di Confcommercio Messina, Carmelo Picciotto, che, nei giorni scorsi, aveva annunciato l'avvio di una class action contro l'amministrazione comunale terrà una conferenza stampa su questi temi mercoledì alle 11 proprio a piazza Cairoli. In quell'occasione si parlerà anche della discussa isola pedonale di via dei Mille e delle tante carenze di una città che non vuole proprio decollare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi