MESSINA

Quartiere Lombardo, presto il ritorno dell'acqua

Ad una svolta il problema dell'approvvigionamento idrico nel quartiere Lombardo. La prossima settimana inizieranno i lavori per ripristinare una regolare distribuzione mediante un by pass. Resta in piedi anche il collegamento con pozzo situato nei pressi del Piemonte

Quartiere Lombardo, presto il ritorno dell'acqua

“In un modo o nell'altro, gli abitanti del quartiere Lombardo torneranno presto a ricevere l'acqua con regolarità”. E' l'impegno confermato fino a questa mattina dal presidente dell'Amam Leonardo Termini. Le strade seguite sono proprio due: una di queste sarà battuta già dalla prossima settimana, con un intervento che l'ente può effettuare in house utilizzando la procedura della somma urgenza. I tecnici, infatti, hanno individuato il modo con cui favorire l'afflusso dal serbatoio Mangialupi verso la zona in questione. Si tratta di ripristinare la vecchia condotta che funzionava prima che venisse realizzata, tra il 1998 e il 2003, la linea tranviaria. Durante quest'imponente opera, infatti, venne inspiegabilmente deviata facendo sì che il quartiere Lombardo, che si estende tra Villa Dante e il ponte americano, divenisse l'ultimo anello della catena distributiva del serbatoio Mangialupi. Con la posa di una tubazione di circa 150 metri, con partenza nei pressi della casa circondariale di Gazzi, i tecnici contano di riallacciarsi a quella che oltrepassa la sede tranviaria. Una buona notizia per gli abitanti del quartiere Lombardo, una cui delegazione ha partecipato ad una seduta del consiglio della terza circoscrizione con la presenza di un tecnico dell'Amam. In questo incontro si è focalizzato sulla seconda soluzione, quella che prevede il collegamento con il pozzo D'Arrigo, una sorgiva situata nelle adiacente dell'ospedale Piemonte. Ed è il consigliere Santi Interdonato ad incalzare il presidente dell'Amam Leonardo Termini affinchè illustri con chiarezza quali siano le effettive intenzioni del Consiglio di Amministrazione in merito alla risoluzione del problema. Insomma, la partita quartiere lombardo si gioca su un doppio binario. Ma mentre sulla soluzione Pozzo D'Arrigo si attendono risposte, c'è la certezza, invece, che la prossima settimana si provvederà con la soluzione by pass. Ciò che conta, per gli abitanti del quartiere Lombardo, è che l'acqua torni con regolarità anche nelle loro case. E in tempi brevissimi.

Commenti all'articolo

  • nino24

    15 Ottobre 2016 - 17:05

    Vedere per credere!!!Se è vero che una condotta è stata deviata penso che è da criminali averlo fatto lasciando tante famiglie con poca acqua...le responsabilità andrebbero accertate!!!il pozzo d'Arrigo è una delle tante sorgive che non si sfruttano ed allora fatelo!!!Grazie

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi