Messina

Promette sesso
e deruba cliente

Protagonista una donna di origini slave, che ha sottratto un girocollo in oro del valore di circa 800 euro a un sessantenne messinese

Intenso week end di operazioni per la Polizia

un incontro casuale nei pressi di Villa Dante. Poi una passeggiata insieme in auto con la prospettiva di appartarsi. Ma una volta a bordo della macchina, l’approccio sessuale si interrompe improvvisamente con una scusa banale. Lei una giovane donna di origini slave, lui un messinese sessantenne che, dopo aver visto lei scendere dall’auto, si è reso conto di non aver più al collo un girocollo in oro del valore di circa 800 euro. Ha quindi chiesto aiuto alla Polizia che ha subito attivato le Volanti presenti sul territorio. I poliziotti  hanno poco dopo individuato la donna in compagnia di due connazionali a bordo di una BMW. Entrambi nascondevano nel borsello e nelle tasche dei pantaloni preziosi e monili in oro. Tutti risultavano avere precedenti specifici.

Ulteriori accertamenti hanno dimostrato che l’auto su cui viaggiavano aveva numero di telaio corrispondente ad altra autovettura, così come il libretto di circolazione. La macchina è stata dunque sequestrata e sottoposta a custodia giudiziale insieme agli oggetti in oro. Anche il girocollo sottratto alla vittima, grazie alle indicazioni della ventitreenne romena, è stato trovato e riconsegnato al proprietario. La donna e i due connazionali sono stati denunciati. Sono in corso indagini per stabilire ulteriori responsabilità dei protagonisti e di altre persone a loro vicine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi