Messina

Auto trascina centauro
per 50 metri

Incidente ieri pomeriggio a Pistunina, sulla strada statale 114. Il trentenne è stato ricoverato in gravi condizioni al Policlinico

Auto trascina centauro  per 50 metri

Casco e tuta da motociclista hanno salvato la vita a un messinese di 30 anni (E.S. le iniziali), coinvolto in un grave quanto spettacolare incidente, a Pistunina. Ieri pomeriggio, pochi minuti prima delle 15, era andato a trovare la fidanzata (V. U., 31 anni), che lavora in un negozio di abbigliamento sulla strada statale 114, nei pressi dell’incrocio per Santa Lucia sopra Contesse. Dopo aver trascorso qualche minuto assieme alla compagna, subito dopo averla salutata, mentre si immetteva sulla corsia di marcia sud-nord a bordo della sua motocicletta Yamaha R1, è stato travolto da un’Alfa Romeo 156 di colore nero che si dirigeva da sud in direzione nord. La vettura ha trascinato il malcapitato per circa 50 metri, davanti agli occhi impotenti e atterriti della fidanzata e di alcuni passanti, che hanno prontamente chiamato i soccorsi. A causa del trambusto e delle particolari modalità, l’incidente ha attirato l’attenzione di tanti residenti della zona, che si sono precipitati in strada. La scena inizialmente è apparsa drammatica, alla luce del violento impatto, che ha causato la rottura del mezzo a due ruote in più parti, e per il lungo trascinamento che ha visto coinvolto il giovane centauro. «Non doveva venire a trovarmi, non si doveva fermare», ripeteva la sua fidanzata in lacrime, non dandosi pace, mentre i medici del “118” prestavano soccorso al trentenne. Sul posto, insieme con l’ambulanza, sono rapidamente intervenute le forze dell’ordine, con pattuglie della polizia, della polizia municipale e dei vigili del fuoco. E. S. ha ricevuto a bordo dell’ambulanza i primi soccorsi. E in seguito, circa mezz’ora in seguito allo schianto, il personale sanitario medici del 118 ha escluso pericolo per la vita dello sfortunato centauro. Quindi, è stato trasportato al Pronto soccorso del Policlinico universitario “Gaetano Martino”. Fuori dall’ospedale, insieme con la fidanzata, c’erano tanti amici del giovane, che con ansia attendevano notizie sulla condizione di salute del trentenne. E anche alcuni residenti della zona nella quale si è verificato l’incidente che, sconvolti dalla scena alla quale avevano assistito in quella che doveva essere una tranquilla domenica pomeriggio, si sono precipitati in ospedale. Il motociclista, giunto in codice rosso, è stato ricoverato: ha riportato una serie di fratture alle gambe e al bacino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi