messina

L'ultimo saluto a Maria Costa

Chiesa gremita per i funerali della poetessa. "Il vascedduzzu della poesia" come l'ha definita Monsignor Gulletta che ha celebrato le esequie.

L'ultimo saluto a Maria Costa

foto di Sergio Di Giacomo

Uomini di cultura, vecchi amici, cittadini comuni hanno reso l'ultimo saluto alla poetessa Maria Costa. Gremita la chiesa che ha ospitato le esequie, celebrate da monsignor Gulletta, alla presenza del neo prefetto Francesca Ferrandino, del presidente dell'Ars Ardizzone, dell'assessore regionale Vermiglio, del questore Cocchiara e del sindaco Accorinti. 

Monsignor Gulletta ha definito Maria Costa "il vascedduzzu della poesia che ha portato a Messina la memoria e la profezia per una città che deve riscoprire le radici per nutrire il proprio futuro".

"Oggi salutiamo e rendiamo omaggio a una voce libera capace di essere un punto di riferimento culturale che ha saputo valorizzare e custodire con genuinità il nostro patrimonio storico linguistico e di valori profondi e in particolare il legame di messina col mare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi