Messina

Il nuovo prefetto si insedia il 5 settembre

Francesca Ferrandino torna in Sicilia dopo l’esperienza molto intensa ad Agrigento, frontiera siciliana degli sbarchi e dei morti dimenticati

Il nuovo prefetto  è Francesca Ferrandino

Il nuovo prefetto di Messina, la napoletana Francesca Ferrandino, si insedierà il 5 settembre.

La Ferrandino, che lascia la prefettura di Bergamo,  torna in Sicilia dopo l’esperienza molto intensa ad Agrigento, frontiera siciliana degli sbarchi e dei morti dimenticati.

Dopo l’era di Stefano Trotta quindi, che ha lasciato l’incarico nel marzo scorso per andare in pensione anticipata, si volta pagina anche dopo le arroventate polemiche tra Comune e Prefettura di questi anni, con il punto più “basso” toccato quanto Trotta di fatto commissariò Palazzo Zanca per l’emergenza idrica, che era divenuta tema nazionale vista la drammaticità e l’impreparazione dimostrata da Palazzo Zanca e Amam.

______________

Francesca Ferrandino

Nata a Napoli il 21 novembre 1962, coniugata con un figlio, è in possesso del diploma di laurea in Giurisprudenza.

Entrata nella carriera prefettizia nell'aprile del 1989, è stata destinata alla Prefettura di Milano, dove, addetta all'Ufficio di Gabinetto, ha disimpegnato le funzioni connesse al "Comitato metropolitano" e quelle di responsabile dell'Ufficio Affari Comunali e Provinciali.

Dal febbraio 1993 ha lavorato presso la Prefettura di Savona, dove ha svolto le funzioni di dirigente dell'Ufficio Depenalizzazione.

Dal maggio 1994 è stata destinata alla Prefettura di Genova ed ha diretto, in qualità di responsabile, l'Ufficio Affari concernenti le Autonomie Locali, nonché l'Ufficio Sfratti.

Di nuovo a Milano dal 1996 oltre le funzioni di responsabile dell'Ufficio Sfratti e dell'Ufficio Affari concernenti le Autonomie Locali, ha svolto l'incarico di Vice Dirigente dell'Ufficio provinciale di Protezione Civile.

Dal 1998 oltre ai compiti prima citati, ha svolto anche le funzioni connesse all'Ufficio Ordine e Sicurezza Pubblica.

Sempre a Milano ha partecipato all'attuazione del progetto KIWI, finanziato dalla Comunità europea, in partenariato con la facoltà di Ingegneria di quella città.

E' stata promossa alla qualifica di Viceprefetto con decorrenza 1 gennaio 2002.

Dal 13 settembre 2004 al 20 gennaio 2008 ha svolto le funzioni di Capo di Gabinetto presso la Prefettura-U.T.G. di Livorno.

Dal 21 gennaio 2008 ha svolto le funzioni di Vice Prefetto Vicario presso la Prefettura di Palermo, occupandosi, in qualità di soggetto attuatore, dell'espletamento delle attività connesse alla gestione dello stato di emergenza per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel territorio della provincia di Palermo decretato con D.P.C.M. del 16 gennaio 2009.

Il 22 luglio 2010 è stata nominata Prefetto.

Dal 30 agosto 2010 Prefetto di Agrigento.

Dal 21 novembre 2013 Prefetto di Bergamo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi