Con la motocicletta contro
una mucca, muore un 20enne

Saranno celebrati questa mattina alle 11 a Tortorici, nella chiesa di Maria Santissima Assunta, i funerali di Gaetano Galbato, il giovane morto il 15 agosto durante una scampagnata, mentre era in sella alla sua moto da cross

Con la motocicletta contro  una mucca, muore un 20enne

Saranno celebrati questa mattina alle 11 a Tortorici, nella chiesa di Maria Santissima Assunta, i funerali di Gaetano Galbato, il ventenne morto il 15 agosto durante una scampagnata, mentre era in sella alla sua moto da cross. Una piazza gremita in un silenzio assoluto, quasi surreale, ha accolto la notte del 15 agosto Gaetano. Una famiglia devastata dal dolore, una comunità scossa che le si è stretta accanto. Una notizia che non si vorrebbe mai sentire: un giovane di appena 20 anni che muore per un incidente mentre si diverte con gli amici.

Gaetano Galbato, in sella alla sua moto da cross, una delle sue due grandi passioni insieme al calcio, stava scorrazzando per i prati quando, ancora con una dinamica da chiarire, ha centrato una mucca e, sbalzato dalla sella, è finito su una staccionata ed è morto per la frattura dell’osso del collo. Il giovane è stato immediatamente soccorso dai suoi amici, ma per lui non c’è stato nulla da fare. A nulla è valso che indossasse il casco protettivo. Sotto shock i genitori, i familiari e gli amici.

La salma di Gaetano è stata riportata a casa nella tarda serata del 15 agosto. Ad attenderlo amici suoi e del fratello, ma anche semplici conoscenti sgomenti per la terribile tragedia. Non è stata disposta l’autopsia sul corpo di Gaetano e la salma è stata restituita ai familiari che hanno aperto le porte della loro casa per le visite di lutto verso mezzanotte e mezza della notte tra lunedì e martedì. «Una notizia che non avremmo mai voluto apprendere – si legge sulla pagina Usd Rocca – Gaetano ha perso la vita in uno sfortunato incidente. Ha fatto parte della Juniores del rocca nel 2014/2015 che ha vinto il campionato».

«La morte è solo l’inizio del secondo tempo» scrive la Usd Tortorici sulla propria pagina Facebook aggiungendo: «Adesso giocalo alla grande! Come hai sempre fatto! R.I.P. grande campione». Ieri sera intanto in segno di rispetto e lutto molti fra bar e locali notturni non hanno aperto. Rimandate la presentazione del libro di don Antonino Nuzzo che si sarebbe dovuta svolgere giorno 16 e la manifestazione di domani in memoria della professoressa di pianoforte Maria Joppolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi