A Maregrosso

Aggredita mentre porta a spasso il cane

Picchiata con un bastone è finita in ospedale e giudicata guaribile in 10 giorni. Denunciato un uomo.

Aggredita mentre porta a spasso il cane

Una giovane donna è stata aggredita a colpi di bastone da un uomo per un’unica colpa, aver portato a spasso un cane del centro presso cui opera come volontaria in una zona “di pertinenza” dell’uomo stesso, a Maregrosso. La donna è finita all’ospedale con dieci giorni di prognosi, il marito oggi presenterà querela ma la polizia ha già denunciato il responsabile del violento gesto, C.G., per lesioni aggravate.

Il tutto è accaduto intorno alle 10 di sabato mattina. La donna, volontaria presso l’ex macello di via Santa Cecilia, dove vengono accuditi alcuni cani, come spesso capita si è recata a Maregrosso, in una delle aree da poco sbaraccate, per far “sgranchire le zampe” a due dei cani del centro.

Già in altre occasioni, però, la donna si era scontrata, solo verbalmente, con un uomo che, non si sa ancora a che titolo (verrà accertato in questi giorni) è “di stanza” in quella zona, in uno degli edifici rimasti in piedi, anche lui con un certo numero di cani a seguito. Incompatibile, evidentemente, il passaggio di altri animali, così l’uomo dalle parole è passato ai gesti, prima scalciando terra addosso ad uno dei due cani portati a passeggio dalla donna, poi colpendo ripetutamente la donna stessa con una scopa di quelle in uso ai netturbini.

La vittima ha chiamato la polizia e si è recata al Piemonte, dove le sono state riscontrate escoriazioni multiple alla regione dorsale e, come recita il referto, a causa di aggressioni ha riportato un trauma cranico non commotivo e un trauma contusivo-escoriato, per dieci giorni di prognosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi