MESSINA

Ex hotel Riviera, permuta "edificante"

Il Gruppo Franza che lo rileva per ospitare tutti gli uffici, compresi quelli della Caronte&Tourist, oltre ad abitazioni e parcheggi, cede a Palazzo dei Leoni il plesso della Zir. Qui, saranno ricavate le aule che oggi l'ente regionale è costretta a prendere in affitto

Ex hotel Riviera, permuta "edificante"

Un affare che con la nuova destinazione d'uso, può rilanciare sue grossi edifici posti al centro nord e a sud della città. Si tratta dell'imponente costruzione che fino al 1988 ospitava l'Hotel Riviera, sul viale della Libertà, e successivamente acquistato dalla provincia regionale, e di quello che oltre ad essere il quartier generale del gruppo Franza, fino a metà degli anni 2000, ospitava anche la sede del Fc Messina che si affacciò nella massima serie. Dopo una serie di tentativi di vendita da parte dell'ente regionale, finalmente una proposta che a quanto pare sblocca una vicenda che di protrae da anni e che mette la parola fine al degrado di una struttura che si deteriora giorno dopo giorno sotto gli occhi di tutti. Qui dove c'erano le camere degli ospiti e una terrazza con panorama mozzafiato sullo stretto, verranno trasferiti tutti gli uffici della Caronte&Tourist che attualmente si trovano in un edificio situato proprio di fronte, gli uffici del Gruppo Franza, che si trovano in via Acireale, ma anche abitazioni e parcheggi. In questo modo sarà recuperato un edificio che da oltre 25 anni è abbandonato a stesso e che, mai e poi mai, palazzo dei leoni sarebbe riuscito a recuperare. Già nel 2009, in occasione di un tentativo di sopralluogo di alcuni consiglieri provinciali dell'epoca, fu impossibile accedervi per la presenza di pulci e un cattivo odore difficile da sopportare. Nella struttura della Zir, saranno sistemate aule da destinare agli istituti superiori e delle, quali negli ultimi anni, c'è stato tanto bisogno al punto da indurre l'ex provincia a ricorrere all'affitto in altri plessi sborsando diverse centinaia di migliaia di euro. Un punto strategico, a pochi passi dal capolinea del tram, per gli studenti che andranno a frequentare quello che dunque presto diventerà un liceo. Una soluzione, alla quale si è arrivati attraverso una permuta che ha agevolato un affare che difficilmente, con altre procedure, si sarebbe potuto concludere. Prova ne siano gli infiniti anni di immobilismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi