CALCIO

Il Messina cerca soci

Proseguono incontri e trattative per definire nuovi ingressi in società, condizione necessaria per garantire al club continuità sul piano economico in vista di scadenze di una certa portata. In quest'ottica si sta valutando la soluzione migliore. In pole position un paio di imprenditori laziali ma sullo sfondo rimane anche Franco Proto.

Messina, c'è Carabellò

Servono soldi, tanti soldi per vivere serenamente il presente e assicurarsi un futuro dignitoso. Lo sanno anche i soci dell'Acr Messina che in questi giorni stanno valutando l'opzione migliore. In fase avanzata, la trattativa per l'ingresso di imprenditori laziali, interessati ad acquisire una quota significativa del club. Sconosciuta, al momento, la loro identità. Si sa, soltanto, che sono legati a Giovanni Carabellò, il quale sta cercando di agevolare l'accordo che potrebbe essere definito la prossima settimana. Allo stesso dirigente messinese potrebbe, poi, toccare un ruolo di primo piano in vista di una revisione dell'organigramma. Prima di definire la trattativa, il presidente Natale Stracuzzi avrebbe, però, posto la condizione di conoscere questi imprenditori, invitandoli ad uscire dall'anonimato anche per capirne meglio le intenzioni nel breve e lungo periodo. Se dovessero entrare,  immetterebbero subito i fondi necessari per coprire alcune delle scadenze più impellenti come i pagamenti degli stipendi e premi di giugno, gli emolumenti di luglio, agosto ai nuovi calciatori, l' Irpef e qualche rata del debito con  l'agenzia delle Entrate. Una somma che, complessivamente, oscilla tra i 350 e 400 mila euro. Se il Messina dovesse saltare una di queste scadenze incapperebbe nei punti di penalizzazione. Nei giorni scorsi, sottotraccia, sarebbe stato sondato anche Franco Proto  nonostante il primo approccio di qualche mese fa non sia andato a buon fine. L'imprenditore di Troina non avrebbe definito l'acquisizione dell'Acireale proprio perché allettato dalla prospettiva di poter entrare nel Messina, qualcosa che in questo momento, rimane oggettivamente difficile per vari motivi, Da escludere che il gruppo messinese che a maggio si era interessato al club possa proporsi nuovamente essendo venuti meno alcuni dei presupposti. Il Messina per essere competitivo in un girone che si preannuncia difficile, con il ritorno, peraltro, di storici derby, ha la necessità di allargare ad altri soci, e questa, più che un'opinione, è una certezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi