Messina

Scatta la prima fase
della nuova differenziata

Regole severe nei villaggi dove è già in vigore il “porta a porta”

Scatta la prima fase  della nuova differenziata

In sette villaggi scatta fra oggi e domani la prima fase della nuova raccolta differenziata. In attesa dei kit da consegnare alle famiglie, prende il via a Ganzirri, Torre Faro, Altolia, Pezzolo, Molino, Briga superiore e Giampilieri superiore la gestione con i nuovi mezzi, quelli acquistati dal Comune con l’importante contributo della Regione. Non sarà la differenziazione dei materiali la novità per i cittadini di queste aree, visto che già è attiva questa formula, ma scatteranno una serie di attenzioni in più rispetto al passato. Insomma si farà sul serio e senza deroghe.

Intanto vanno ricordati i materiali ed i giorni in cui possono essere lasciati fuori dall’uscio di casa. In tutti i giorni dispari è previsto l’umido, il martedì si può lasciare la carta, il giovedì l’indifferenziata ed il sabato la plastica e le lattine.

«In osservanza a quanto disposto dall'ordinanza sindacale n. 84 del 17 aprile 2015 dovranno essere osservate alcune regole», raccomanda MessinAmbiente. Non esporre i rifiuti prima delle 22 della sera, né dopo le 6; esporre solo il rifiuto previsto dal calendario, perché gli operatori lasceranno davanti casa quello non conforme; lasciare il rifiuto differenziato solo davanti la propria abitazione e non in angoli o piazze dove, di fatto, si potrebbero creare discariche abusive. Dai prossimi giorni, infatti, la partecipata conta di non bonificare più con cadenza giornaliera quelle aree non abilitate alla raccolta. Nell'isola ecologica di Pace, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12,30 è possibile ritirare il contenitore grigio per i rifiuti giornalieri.

A proposito di pulizie straordinarie, è iniziata quella nei cimiteri; 15 uomini di Amam, presi da un albo speciale composto da 130 persone che avevano presentato candidatura nei mesi scorsi, opereranno nei prossimi 4 mesi nei 17 cimiteri cittadini. Raccolta speciale invece, fra ieri e la notte scorsa, attorno ai cassonetti – comunica MessinaAmbiente – sulla riviera da Mortelle all'Annunziata, zona della chiesa del Carmine e poi il rione Santo, Stefano Medio, Statale 114, Zafferia, Salice, Faro Superiore, Masse e Castanea, viale della Libertà fronte Fiera.

Commenti all'articolo

  • nsangrigoli

    28 Luglio 2016 - 17:05

    In questo articolo che parla di differenziata, non viene menzionato il vetro, non fa parte della raccolta differenziata?

    Rispondi

  • Nick73

    27 Luglio 2016 - 15:03

    E il vetro?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi