messina

Emergenza Acqua, l'Amam parla di "origine dolosa"

L'azienda che gestisce le acque in città ha diffuso una nota per spiegare ai cittadini la situazione. Ci sono anche i numeri a cui rivolgersi.

amam

"Due focolai di probabile origine dolosa sarebbero la causa dell’incendio che, dalle prime ore di questa mattina, ha interessato il cantiere dell’Amam posto a Calatabiano e che ha compromesso i tubi flessibili che consentono all’acqua di affluire in Città dall’Acquedotto del Fiumefreddo.
Subito allertati, i vertici e i tecnici di Amam SpA sono intervenuti sui luoghi, per valutare con le forze dell’ordine e le autorità competenti, dinamiche e danni subiti e altresì individuare le soluzioni che consentiranno un approvvigionamento alternativo della popolazione Messinese, che tuttavia potrebbe subire inevitabili disagi.
A questo proposito, in raccordo con l’Azienda, il Comune di Messina ha già attivato il COC, la struttura comunale di Protezione civile, per il coordinamento delle operazioni di supporto alla popolazione, alla quale è possibile rivolgersi ai recapiti: tel. 090.22866 e fax 090.693426 "

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi