Messina

"Eternit nel carcere di Gazzi"

L'Ugl lancia un nuovo grido d'allarme e chiama in causa il direttore della casa circondariale affinché provveda a mettere in sicurezza un'area

"Eternit nel carcere di Gazzi"

"La Segreteria Nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria ha dato mandato al proprio legale di diffidare il direttore della casa circondariale di Gazzi, a Messina, affinché proceda immediatamente alla messa in sicurezza della struttura in cui potrebbe essere presente eternit". Lo rende noto il segretario nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria, Alessandro De Pasquale, spiegando che "nell'area 'lavorazioni' della struttura si riscontra la presenza di un grosso capannone la cui copertura, circa 250 metri quadri, sembrerebbe essere in eternit, del quale non si conosce lo stato di conservazione. Il fabbricato è inoltre posizionato vicino alle abitazioni civili della città, per cui il rischio di esposizione a fibre di amianto potrebbe essere molto esteso". (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi