messina

Mercato Zaera, pesce avariato tra i rifiuti

A fare la scoperta stamattina gli uomini della sezione Annona della Polizia Municipale avvertiti dagli abitanti e commercianti della zona alle prese con il cattivo odore

Incendiata l'auto di un agente della Polizia Municipale

Oltre 1500 chili di sardine avariate abbandonate in un cassone dell'immondizia di Messinambiente davanti al mercato Zaera. A fare la scoperta stamattina gli uomini della sezione Annona della Polizia Municipale avvertiti dagli abitanti e commercianti della zona alle prese con il cattivo odore emanato dalle sardine. Secondo gli investigatori si tratterebbe di un carico andato a male poiché un commerciante non è riuscito a vendere ed anziché affidarlo alla ditta specializzata per lo smaltimento lo ha gettato nel cassone. Per la Polizia Municipale, che ora visionerà le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza della zona, potrebbe trattarsi dello stesso pescivendolo che il 20 giugno scorso abbandonò oltre 350 chili di pesce in un cassone davanti a mercato Vascone. Probabilmente temendo che il cassone fosse tenuto d'occhio questa volta ha scaricato davanti a mercato Zaera.

E stamattina la Polizia Municipale è intervenuta anche ad orto Liuzzo dove ha elevato 17 verbali da 150 euro ciascuno nei confronti di persone che hanno gettatola spazzatura fuori dai cassonetti. Per lo più si tratta di messinesi residenti a Villafranca e Rometta, comuni dove da tempo ormai si fa regolarmente la raccolta differenziata. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi