Palazzo Zanca

Troppe tasse non riscosse
Minori trasferimenti
E i conti sono in rosso

Le entrate del Comune non coprono le spese. Per la prima volta l’Amministrazione Buzzanca deve affrontare un passivo di 2,3 milioni di euro.

Troppe tasse non riscosse
Minori trasferimenti
E i conti sono in rosso

Adesso sono gli stessi numeri forniti dall’Amministrazione a certificarlo. Lo sforamento del Patto di stabilità era stato il primo segnale. Il secondo è il disavanzo di amministrazione, di fatto il passivo, col quale si chiudono i conti del 2011. Per la prima volta da quanto si è insediato l’esecutivo guidato dal sindaco Buzzanca, infatti, c’è un segno meno di fronte al

risultato finale della gestione finanziaria di Palazzo Zanca e il segno meno è di fronte alla cifra di 2 milioni 349 mila euro. Il 2009, infatti, si era chiuso con un avanzo di amministrazione, dunque un attivo, di 2,4 milioni, il 2010 con un attivo di 1,9 milioni. Ma a parte il dato, di per sè tutt’altro che incoraggiante, ad essere significative sono le differente tra quanto il Comune si era prefisso di incassare e di spendere col bilancio di previsione e quanto poi in effetti è riuscito a incassare e spendere nel 2011.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi